fbpx

Brownies vegani e senza glutine

brownies_crisula barbata

I brownies al cioccolato del dott. Berrino

In molti di noi, la parola brownies evoca l’immagine di un dolce irresistibilmente delizioso, ma forse non proprio salutare. Tuttavia, il Dott. Franco Berrino, rinomato esperto in nutrizione, ha dimostrato che possiamo indulgere nei piaceri dolci della vita senza compromettere la nostra salute.

Ho sperimentato così la sua versione salutare dei brownies! Spoiler: ha un ingrediente sorprendente: la patata dolce!

Con il suo contenuto di fibre, vitamine e antiossidanti, la patata dolce non solo conferisce una dolcezza naturale ai brownies ma apporta anche numerosi benefici per la salute.

Più fibre vegetali, meno cibi raffinati (dott. Franco Berrino)


Chi è il dott. Franco Berrino

Il dott. Franco Berrino è un medico, patologo ed epidemiologo. Per anni ha lavorato all’Istituto dei Tumori di Milano, dove ha coordinato un progetto sulla relazione tra alimentazione e tumori (in particolare al seno): promuove una corretta alimentazione come strumento per prevenire l’incidenza del cancro e delle sue recidive. Ha scritto diversi libri sul tema.


La ricetta dei brownies

Ho rifatto questi brownies con qualche modifica rispetto alla versione originale in base a ciò che avevo in casa e ai miei gusti 

  • 300 g purea di batata (o patata dolce o patata americana)
  • 50 g di cacao
  • 50 g di agave
  • 50 g di burro di mandorle
  • 2 pere piccole
  • 1 cucchiai di olio extra vergine di oliva
NOTE:
  1. per quanto riguarda il cacao, io ho usato quello di Chokkino che è una garanzia (ricordatevi, se volete  acquistare online, il codice sconto CRISULA); un buon cacao è fondamentale in questa preparazione!
    [otw_shortcode_button href=”https://www.chokkino.com” size=”medium” icon_position=”left” shape=”square” color_class=”otw-black” target=”_blank”]Acquista Chokkino[/otw_shortcode_button]
  2. nella sua ricetta, il dott. Berrino usa come dolcificante il malto
  3. il dott. Berrino utilizza la tahina; io invece ho usato il mio burro di mandorle home made (per farlo leggete il post LA CREMA DI ANACARDI – il procedimento è lo stesso, sarà  sufficiente sostituire gli anacardi con le mandorle)

Preparazione

Sbucciate la batata, tagliarla in pezzi e cuocerla in acqua. Quando sarà  pronta (fate la prova con la forchetta), riducetela in purea.

Pulite le pere, tagliatele a pezzetti molto piccoli e fatele cuocere per 10 minuti in un pentolino con 1 cucchiaio di olio. Se necessario, aggiungete un pochino di acqua calda. Coprite con un coperchio.

Quando le pere sono pronte, mettete  in una ciotola tutti gli ingredienti e mescolate per bene.

Versate in una teglia il composto (io ho usato 17×17 cm) con carta da forno.

Cuocete in forno ventilato a 180 gradi per 40-50 minuti (il dott. Berrino indica 40 minuti, a me ne sono serviti 50 circa¦ quindi, dopo i primi 40 minuti, fate la prova dello stecchino).

Lasciate raffreddare prima di tagliare a quadrotti.

Il giorno dopo sono ancora più buoni!

Se sei interessata a ricette veg e gluten free, ti consiglio di leggere anche il post dei BISCOTTI ALLA TAHINA

I Brownies del dott. Berrino

Preparazione: 20 minuti Cottura: 40 minuti

colazione vegana e senza glutine

Ingredienti

  • 300 g purea di batata (o patata dolce o patata americana)
  • 50 g di cacao 
  • 50 g di agave
  • 50 g di burro di mandorle
  • 2 pere piccole
  • 1 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Preparazione

1

Sbucciate la batata, tagliarla in pezzi e cuocerla in acqua. Quando sarà pronta (fate la prova della forchetta), riducetela in purea.

2

Pulite le pere, tagliatele a pezzetti molto piccoli e fatele cuocere per 10 minuti in un pentolino con 1 cucchiaio di olio. Se necessario, aggiungete un pochino di acqua calda. Coprite con un coperchio.

3

Quando le pere sono pronte, mettete  in una ciotola tutti gli ingredienti e mescolate per bene.

4

Versate in una teglia il composto (io ho usato 17x17 cm) con carta da forno.

5

Cuocete in forno ventilato a 180 gradi per 40-50 minuti (il dott. Berrino indica 40 minuti, a me ne sono serviti 50 circa… quindi, dopo i primi 40 minuti, fate la prova dello stecchino).

6

Lasciate raffreddare prima di tagliare a quadrotti.

Note

1. per quanto riguarda il cacao, io ho usato quello di Chokkino che è una garanzia (ricordatevi, se doveste decidere di acquistare online, il codice sconto CRISULA); un buon cacao è fondamentale in questa preparazione!
2. nella sua ricetta, il dott. Berrino usa il malto
3. il dott. Berrino utilizza la tahina; io invece ho usato il mio burro di mandorle home made

Mangia bene senza seguire una dieta

Scarica il Piano Nutrizionale